Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for luglio 2008

Pare sia statisticamente provato che caldo e necessità impellente di andare in vacanza influiscano notevolmente sul delirio di onnipotenza.
Per cui beccatevi la prima puntata della rubrica “Adversiva consiglia“, fatta dagli annunci e dalle campagne che piacciono alla nostra Kiddo. Abbiate pazienza pure voi.

Dicevamo…una serie di tre annunci per Masterlock in tema lucchetti/antifurto/sicurezza.
Il premio, of course, va assegnato al rapimento non riuscito della mucca da parte degli alieni.


Annunci

Read Full Post »

Via Spotanatomy ecco uno spot (per Mercedes Classe-E) che merita l’immediata pubblicazione

Anch’io trovo che sia assolutamente geniale.

[soprattutto perchè, per inciso, sposa in pieno una delle mie cause preferite]

Read Full Post »

Operazione importante sia nella forma che nel suo significato quella realizzata dal WWF a Parigi dove 1600 panda di cartapesta hanno simbolicamente manifestato davanti l’Hotel de Ville.
Secondo l’organizzazione, 1600 è il numero di esemplari attualmente in vita e a cui spetta l’arduo compito di preservare la specie. Un dato assolutamente preoccupante, tanto da poter essere dimostrato riunendo in un luogo circoscritto tutti i panda rimasti sul pianeta Terra. E il colpo d’occhio rende.

L’animale, oltre ad essere il simbolo del WWF, in questo caso rappresenta l’emblema di un allarme che si estende a tutte le altre specie a rischio.


Read Full Post »

McDonald’s offre sempre grandi idee in tema outdoor, puntando, il più delle volte, sulla qualità delle sue materie prime a discapito di tutte le critiche che vengono mosse in merito.
All’agenzia Leo Burnett il merito di aver ideato l’installazione di questo uovo gigante a Chicago, la schiusura scatta alle sei del mattino e conclude il suo ciclo alle dieci e trenta, per indicare che in questa fascia oraria, quella del breakfast time, all’interno del fast food vengono servite uova fresche.
L’apertura infatti, rivela impressa sul tuorlo la scritta “Fresh Eggs Daily”.
E brave le galline di Mc Donald’s.

Read Full Post »